GESTIONE DELLE NOVITÀ SULLE PRESTAZIONI DI SICUREZZA

A proposito di riunioni di sicurezza

"Ho lasciato ordini per essere svegliato in qualsiasi momento durante un'emergenza nazionale, anche se sono in una riunione di gabinetto" 
 
     ~Ronald Reagan
 
 

Fai un elenco delle tue pratiche di leadership sulla sicurezza personale - le cose che fai come leader per indurre gli altri a lavorare in sicurezza - "organizzare riunioni sulla sicurezza" è probabilmente una delle prime cose che scrivi. Supervisori e manager di tutto il mondo tengono regolarmente riunioni di sicurezza: cassetta degli attrezzi, portellone, turno, area, reparto. Sono condotti giornalmente, settimanalmente, mensilmente. Possono essere formali: far girare il foglio di iscrizione per documentare la presenza; possono essere informali: una riunione prima di assumere un compito chiave.

In tutte le loro forme e sedi, la riunione sulla sicurezza è una pratica di leadership fondamentale nel mondo industriale. Niente di nuovo lì: è stato così fin da quando chiunque può ricordare. 

Prendi me, come esempio. Sono stato in questo per tutto il tempo di chiunque tu possa nominare.

Ricordo di aver partecipato a riunioni di sicurezza all'inizio della mia carriera industriale. Sarebbero stati gli anni '60. In passato, da studentessa universitaria ho avuto modo di trascorrere le mie vacanze estive lavorando come aiutante generale in un impianto chimico. Una volta al mese interrompevamo la produzione, scendevamo nella sala relax e guardavamo un film sulla sicurezza. Sono stati eseguiti su uno di quei vecchi proiettori da bobina a bobina che puoi trovare in un negozio di antiquariato. Ti risparmio i dettagli; lasciatemi solo dire che i film erano sufficientemente grafici da lasciare un'impressione duratura. 

A lasciare un'impressione ancora più grande è stato ciò che è accaduto in una riunione mensile del dipartimento di sicurezza in un impianto chimico. Sarebbero stati gli anni '70. Il membro del team responsabile della riunione sulla sicurezza – noi colleghi ci siamo alternati, il che non è sempre una buona pratica – ha invitato un agente della Polizia di Stato della Louisiana a parlare sulla sicurezza delle armi. Capisci, questo è stato quando le targhe statali vantavano la Louisiana come un "paradiso" sportivo. Se dubiti di me, guarda il film Lo squalo. Vedrai le prove.

Incontrandosi, all'insaputa del pubblico, il buon soldato è andato in giro dimostrando il principio "Tratta ogni arma come se fosse carica" sparando "accidentalmente" con una pistola, proprio di fronte ai trenta di noi seduti nella riunione. Il suono nella sala conferenze era assordante!

Come ci si potrebbe aspettare, anche la gestione dell'impianto è diventata balistica.

Sebbene le riunioni di sicurezza abbiano occasionalmente prodotto i loro momenti memorabili, la maggior parte non muove molto l'ago dell'influenza. 

Questo fa sorgere una domanda: il tempo è denaro, che senso ha anche tenerli?

All'inizio

Mi piace immaginare il primo incontro sulla sicurezza mai tenuto. Potrebbe aver avuto luogo in un'acciaieria in un posto come Pittsburgh. Nel 1880. Quello fu un periodo in cui l'industriale scozzese Andrew Carnegie – la cui ricchezza personale rivaleggiava con John D. Rockefeller – gestiva la Carnegie Steel. Alla fine è diventata US Steel, in una delle più grandi fusioni di tutti i tempi.

Mi immagino il signor Carnegie così sconvolto dalle prestazioni di sicurezza al mulino che ha fatto il passo senza precedenti di interrompere la produzione e radunare "tutti i ragazzi" per discutere cosa non andava con la sicurezza.

Discutere? Più probabilmente le orecchie squillavano, come le mie dopo che la pistola esplose in una sala conferenze.

Ora eccoci qui, la parte migliore di un secolo e mezzo di distanza da quel primo incontro epico, a vivere in un mondo in cui gli incontri sulla sicurezza sono praticamente un evento banale. Inizia la riunione. Finisce la riunione. Il leader conclude con "Qualche domanda?" Nessuna domanda, quindi è ora di andare al lavoro. 

In una parola, sono un rituale. 

I tuoi incontri sulla sicurezza

Leggendo questo, potresti prendere un'eccezione alla mia opinione sulle riunioni di sicurezza. “Non apprezzo minimamente quello che hai da dire. Le mie riunioni di sicurezza non sono per niente come quelle che hai descritto. Fanno la differenza”. 

Spero che questa sia esattamente la tua reazione. Tanto che finisci con: “E non devi credermi sulla parola. Vai a chiedere al mio equipaggio. Te lo diranno!”

Non sarebbe meraviglioso, a patto che il tuo equipaggio ti sostenga. In materia di riunioni di sicurezza, hanno le uniche opinioni che contano. Queste potrebbero essere le tue riunioni sulla sicurezza, ma le riunioni sulla sicurezza sono destinate al beneficio dei tuoi follower, non di te.

D'altra parte, potresti pensare che ho descritto perfettamente i tuoi incontri. Sai, ore di noia, interrotte da qualche minuto o due di puro terrore. “Un'altra ora della mia vita non torno indietro” quando è finita una specie di riunioni – come si vede da chi siede sulle sedie.

Ma almeno puoi selezionare la casella "Riunione sulla sicurezza tenuta".

Dicono che devi ripetere qualcosa sei volte affinché qualcuno si ricordi quello che hai detto. Quindi, lasciatemelo ripetere: gli incontri sulla sicurezza sono destinati al beneficio dei follower. È la loro visione del valore dell'incontro che conta. 

Sì, ci sono argomenti di cui si deve parlare, anche se la gente preferirebbe di no. Come una di quelle visite con il tuo dottore. Quindi, no, l'incontro non deve renderli felici per essere efficaci. Ma se i tuoi follower sono annoiati fino alle lacrime con l'argomento, svaniscono durante le tue riunioni o semplicemente si sono disconnessi, c'è qualcosa di sbagliato nel processo.

Le riunioni di cattiva sicurezza non sono solo una perdita di tempo: sono controproducenti per lo sforzo di portare le persone a lavorare in sicurezza. Gestire le prestazioni di sicurezza è già già abbastanza difficile: perché rendere le cose ancora più difficili organizzando brutte riunioni?

Valutare le tue riunioni

Indipendentemente da come potresti vedere le tue riunioni di sicurezza, si può dire con certezza che è strettamente una questione di tua opinione. Che, con ogni probabilità, si basa esclusivamente sul tuo istinto. Qualche leader conduce mai una sorta di valutazione delle proprie riunioni di sicurezza?

Non è un caso di non sapere come. Sembra che al giorno d'oggi non puoi nemmeno usare la stanza di riposo in un aeroporto senza che ti venga chiesto di valutare l'esperienza. Ho una mezza dozzina di richieste di valutazioni nella mia e-mail: servizio sull'auto, consegna da Amazon, cena in un ristorante locale, volo su una compagnia aerea commerciale. 

Ma basta lamentarsi del problema. Sono sicuro che ormai conosci bene la nostra filosofia sui problemi: se ne vedi uno che deve essere risolto, fai qualcosa. Mentre il problema con le riunioni di sicurezza (supponendo che ce ne sia uno) è un problema tuo, non mio, mi sento in dovere di offrire una soluzione.

Ebbene, non esattamente una soluzione al problema delle riunioni di scarsa sicurezza, ma un percorso che può portare ad avere riunioni di sicurezza migliori. È un sondaggio gratuito che puoi fare ogni volta che vuoi. Cinque semplici domande sulle tue riunioni di sicurezza.

Partecipa al sondaggio

Ti preghiamo di comprendere che questo sondaggio è solo per uso personale. Le domande del sondaggio ti chiedono di valutare le tue riunioni di sicurezza come un processo: quali risultati producono tipicamente le tue riunioni?

Tieni presente che sei l'unica persona che vedrà le tue risposte. E questi sono i tuoi incontri sulla sicurezza.

Valutazione della riunione di sicurezza

 

Come parte della preparazione della riunione, è definito un obiettivo specifico per l'argomento.

0. Di solito è "tenere una riunione di sicurezza".
1. A volte c'è un obiettivo dichiarato come "comunicare una nuova procedura".
2. Ho sempre uno scopo specifico in mente.

I partecipanti alla riunione considerano il contenuto rilevante e importante per loro.

0. No, spesso sono cose che hanno già sentito molte volte.
1. Dipende dal contenuto.
2. Mi attengo ad argomenti che so che i miei follower considerano rilevanti e importanti per loro.

Le persone sono attivamente coinvolte e partecipano alla discussione dell'argomento.

0. Succede di rado.
1. A volte ci sono domande.
2. Suona esattamente come quello che succede di routine nelle mie riunioni di sicurezza.

Dopo l'incontro, c'è una valutazione di quanto bene sia stato raggiunto lo scopo dell'incontro.

0. Un debriefing o una valutazione non fa parte del mio processo.
1. Se c'è un grosso problema in una riunione, esaminerò cosa è andato storto.
2. La valutazione delle riunioni di sicurezza è una parte regolare della mia pratica di gestione.

Le riunioni sulla sicurezza aggiungono un valore significativo al processo di gestione delle prestazioni di sicurezza.

0. Non proprio.
1. Ci sono momenti in cui una riunione sulla sicurezza ha aiutato.
2. non avrebbe una riunione di sicurezza che non aggiungesse valore.

Quindi, somma i punti per le tue cinque risposte:

         9 – 10: Le tue riunioni sulla sicurezza sono una best practice. Congratulazioni!
         4 – 8: C'è molto spazio per migliorare. Cosa ti ferma?
         0 – 3: Perché tenete riunioni sulla sicurezza?

L'ultima parola
 
Se i leader terranno riunioni di sicurezza, i loro seguaci meritano buoni incontri.
 
È davvero così semplice.
 
Paul Balmert
giugno 2022

Diffondere la parola

Condividi su Facebook
Condividi su Linkdin
it_ITItalian
Scorri verso l'alto