GESTIONE DELLE NOVITÀ SULLE PRESTAZIONI DI SICUREZZA

Lavoro fatto qui

"Senza lavoro, niente prospera" 
 
     ~ Sofocle
 

A due addetti alla manutenzione è stato assegnato un compito semplice: pulire la parete esterna in un complesso residenziale. Sul posto, hanno riscontrato un problema non pianificato: l'accesso a un'area che doveva essere pulita. Quella parte del muro era tra il primo e il secondo piano dell'edificio. 

Soluzione: un'impalcatura o un carrello elevatore. Fai la tua scelta; o sarebbe perfetto; nessuno dei due era immediatamente disponibile. Né il sovrintendente o ispettore della sicurezza del progetto. 

Date le circostanze, cosa ti aspetteresti che facciano un paio di persone che lavorano sodo? Vieni con un'alternativa. Molto meglio che aspettare che il boss si presenti e risolva il problema per loro. Sul posto c'era un carrello elevatore, con un operatore. C'era anche una grande cassa lì. Soluzione alternativa: montare la scatola sul carrello elevatore. Voila, un carrello elevatore a basket. 

Problema risolto.

Successivamente, quando l'ispettore della sicurezza si è presentato sul sito, ha immediatamente riconosciuto che la soluzione non era conforme agli standard di sicurezza applicabili. Quando finalmente arrivò il sovrintendente alla costruzione, notò che questa non era la prima volta che vedeva questi due fare esattamente la stessa cosa. Gli era stato detto prima che questa non era una soluzione accettabile.

Quindi, il problema non è stato davvero risolto, almeno non bene.

Cosa ha indotto due leader indaffarati come un ispettore della sicurezza e un sovrintendente a presentarsi in un banale lavoro di pulizia? Una telefonata dei soccorritori. Sono stati convocati sulla scena dopo la scatola in cui stavano lavorando i due era stata sollevata, capovolta, lanciando entrambi fuori.

Uno dei due sopravvisse alla caduta di dieci piedi.

Lavoro fatto qui

Guidare attraverso qualsiasi città o paese, in qualsiasi parte del mondo, si è certi di vedere il lavoro svolto qui. Lavoro svolto da persone che lavorano duramente, che prendono sul serio la sicurezza. Nessuno vuole andare a casa ferito. Quel camion di consegna che hai appena superato ha un autista. Il suo lavoro va oltre la semplice guida: la consegna comprende lo scarico delle merci e il loro trasporto all'interno dell'edificio. 

In fondo alla strada, qualcuno sta segnalando il traffico: una squadra di costruzioni stradali sta facendo a pezzi la strada. Guidi vicino a un edificio in costruzione: c'è una fila di camion pronti per il calcestruzzo, in attesa del suo turno. Se avessi il tempo di trovare un parcheggio, uscire e scattare una foto, vedresti un altro equipaggio di costruzione, che getta le basi per la trasformazione di un edificio nel quartiere storico.

Ovunque guardi, c'è del lavoro da fare. E le persone che lavorano attorno a cose che possono ferirle. AKA, pericoli.

Nessuno che lavora è immune da aggirare i pericoli. Vengono con la busta paga. Fermati a Starbucks per un cappuccino o prendi un hamburger dal franchising di fast food locale, troverai sia persone che pericoli. L'unica cosa diversa sono le persone e i pericoli particolari a cui sono esposti.

Non importa la persona e il pericolo: quando sei ferito, stai male. A quel punto, non fa differenza che cosa ha causato il dolore. 

È una delle semplici verità sui pericoli.

Metodi di lavoro improvvisati

Se vuoi vedere il lavoro svolto in un mulino, miniera, impianto o fabbrica, continua a guidare. Mentre ci sono ancora alcuni posti in cui l'unica cosa che separa la pianta da case, scuole e aziende è una recinzione, al giorno d'oggi, la maggior parte delle grandi operazioni industriali si trovano fuori dai confini della città.

Lì potresti avere la fortuna che qualcuno ti dia il tour dello stabilimento - dopo aver completato l'orientamento della sicurezza dei visitatori. Nell'impianto, pensi di vedere strumenti e metodi di lavoro improvvisati, qualcosa di simile a lavorare in una cassa sollevata da un carrello elevatore? 

Ovviamente no. Pratiche del genere sono da tempo progettate per esistere. Quattro decenni fa, uno dei più grandi nomi del movimento per il miglioramento della qualità della produzione, Phil Crosby, sostenne che il compito di un responsabile della produzione era quello di trasformare l'operazione in balletto, non in hockey.  

Nella maggior parte delle operazioni industriali ben gestite, è esattamente quello che sembra. Quando si tratta di gestire le prestazioni di sicurezza, non lasciarti ingannare dalle apparenze. Sì, il lavoro di produzione può sembrare un balletto, ma le linee di trasporto, le attrezzature di produzione, i macchinari e i robot non sono quelli soggetti a ferirsi. Se vuoi vedere l'improvvisazione, devi guardare il lavoro di supporto richiesto per produrre quel balletto. Quel lavoro - a cominciare dalla manutenzione - ricade sugli umani. 

La natura dei lavori di riparazione è tale che sarà sempre più simile all'hockey che al balletto. È non di routine; unico nel suo genere; non ci sono mai due lavori uguali. Ogni volta che viene eseguito uno di questi tipi di attività, è necessario un certo grado di improvvisazione. L'improvvisazione può essere roba geniale. Prendi in considerazione l'Apollo 13 e cosa è stato necessario a Houston per risolvere quel problema.

D'altro canto, uno degli eventi precipitanti delle normative che regolano la sicurezza dei processi è stata la soluzione improvvisata alla necessità di una capacità di stoccaggio aggiuntiva per un prodotto chimico pericoloso a corto di approvvigionamento. Un reattore fuori servizio sembrava la soluzione perfetta. Almeno fino a quando il prodotto non ha iniziato a riscaldarsi, senza nessun altro punto in cui uscire dalla valvola di sicurezza e nelle vicinanze adiacenti. 

Guardando indietro a quell'evento con il vantaggio di quattro decenni di senno di poi, questa soluzione improvvisata non era molto diversa dal mettere una cassa su un carrello elevatore per creare un carrello elevatore. Invece di essere critico nei confronti di qualsiasi evento - o di qualsiasi evento come questi - devi essere consapevole del semplice fatto che l'essenza stessa dell'improvvisazione è "improvvisato, fatto al volo, spontaneo, improvvisato".

In pratica, l'improvvisazione significa che la probabilità di un problema è relativamente alta. E questo è qualcosa che deve essere preso molto sul serio.

Unire i punti

Il mondo del lavoro è pieno zeppo di pericoli. Per quanto riguarda esattamente quali sono questi pericoli, dipende dalla natura e dalla posizione del lavoro svolto: costruzione contro servizio alimentare; operazioni contro manutenzione; su una strada trafficata contro una miniera. Per ogni situazione, esiste un lungo elenco di modi e mezzi per farsi male. 

Potresti inventare quell'elenco e consegnarlo alle persone che svolgono il lavoro. Una cosa migliore da consegnare alle persone che fanno il lavoro sarebbe un modo per loro di dare la priorità a quella lunga lista: a quali pericoli dovrebbero prestare maggiore attenzione?

E, del resto, a quali rischi dovresti prestare maggiore attenzione come leader?

La tragica storia in cima alle notizie fornisce un indizio molto utile su una risposta: strumenti improvvisati e metodi di lavoro. Ecco dove le probabilità di quel rischio specifico sono molto più alte.

Strumenti e metodi di lavoro improvvisati sono un esempio di una classe di pericoli che meritano un'attenzione speciale. È come se uno strumento o un metodo improvvisato dovesse essere accompagnato da un enorme segnale di avvertimento: Pericolo: qualcuno che lavora qui potrebbe benissimo farsi male!

Leggi quell'avvertimento e segui quell'avvertimento, le persone coinvolte procederanno con cautela - se procedono affatto.

Se quei due lavoratori (o, per quello, l'operatore del carrello elevatore) avessero visto quel metodo improvvisato come un segnale di avvertimento, quella cassa non sarebbe mai stata sollevata da terra.

Se quel sovrintendente alla costruzione avesse visto quella cassa come un segnale di avvertimento, avrebbe potuto intervenire in un modo che avrebbe lasciato quei due lavoratori convinti che non avrebbero voluto essere sorpresi a farlo.

Paul Balmert
Settembre 2019

Diffondere la parola

Condividi su Facebook
Condividi su Linkdin
it_ITItalian
Torna su